La Valtaro

La vicinanza col mare della Riviera Ligure e con città come Parma e La Spezia, rende la Val Taro una delle più rinomate destinazioni turistiche dell’Appennino Tosco-Emiliano.

Caratterizzata da un paesaggio prevalentemente montato (vanta cime come il Monte Maggiorasca che arrivano a 1810 metri di altitudine), da fiumi e torrenti, foreste di faggi, querce e pinete.


Protagonista assoluto della valle è il fiume Taro (135 km), lungo il quale si possono vedere aironi cinerini, nitticore, garzette e qualche volta l’airone rosso. Le sue acque ospitano inoltre la pregiata trota fario, diventata piatto tipico della zona.

 

 


Per tutelare le bellezze paesaggistiche di questa zona, si è resa necessaria la creazione di vari parchi come il Parco del Taro, che si estende da Ponte Taro a Fornovo,

 

 

 

 

 


la Riserva Regionale dei Ghirardi, la cui superficie si estende nei comuni di Albareto e Borgo Val di Taro,

 

 

 

 

 

 


la Riserva Regionale Monte Prinzera (736 m)

 

 

 

 

 



e la Foresta del Monte Penna (1735 m).

 

 

 

 

 

 


I borghi che fanno parte della Val Taro offrono attrattive di ogni genere.

Comuni della Val Taro:

  • Albareto
  • Bedonia
  • Berceto
  • Borgo Val di Taro
  • Compiano
  • Fornovo
  • Solignano
  • Terenzo
  • Tornolo
  • Valmozzola